I SIKANI, SUCCESSO FOLKLORISTICO ALL’ESTERO, MADE IN MESSINA

Si chiamano “Sikani” e sono un gruppo folkloristico nato a Castroreale (Me) ben 15 anni fa. Tarantelle, polke, le tradizionali danze popolari della nostra bellissima terra: questa è parte del repertorio del gruppo poco conosciuto in casa propria, ma che ha già collezionato varie soddisfazioni in giro per il mondo, in quei paesi dove gli eventi folkloristici hanno decisamente un valore diverso. Infatti mentre qui viene fatto una sorta di snobismo nei confronti di questi ragazzi e di ciò che è tradizionale, in Polonia, Ungheria, Grecia gli spettatori sono sempre migliaia.

Ogni anno i Sikani scelgono un Festival a cui partecipare ed organizzano così un viaggio, dove hanno l’opportunita di interagire con i ragazzi degli altri gruppi creando rapporti di amicizia. Ciò consente di imparare molto sulle lingue e le culture degli altri gruppi partecipanti.
La più grande soddisfazione per i Sikani arriva nel 2002, quando il gruppo arriva secondo al XXXIX TydzieńKultury Beskidzkiej, Festival folkloristico in Polonia, ricevendo i premi per la miglior musica e le migliori coreografie, grazie al ballo chiamato “malocchio”. Francesco Ferrise, appartenente al direttivo ed uno dei più grandi ballerini del gruppo dice: “La cosa più bella che resta, tornando a casa, è sentire ancora il calore delle persone attraverso i loro applausi, dopo mesi di prove si ha la sensazione di aver fatto davvero un bel lavoro, è gratificante.”

Ma il gruppo non vuole fermarsi qui e cerca di espandersi ancora, cercando nuovi ballerini, anche non professionisti, da aggiungere all’organico attuale. E’ possibile iscriversi al gruppo tramite la pagina Facebook Sikani Gruppo Folk o inviando un’email a Francesco Ferrise, all’indirizzo frferrise@gmail.com.

Nella foto, l’ultimo viaggio del gruppo a Sarajevo.

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it