Unime: tutte le scadenze per gli studenti, fra iscrizioni, Caf e Atm

Ultimi giorni prima della fine del 2014, ultimi giorni prima di alcune scadenze che interessano gli studenti dell’Università degli Studi di Messina. Infatti, il 31 dicembre rappresenta un termine di scadenza per diverse procedure che coinvolgono gli studenti dell’Ateneo peloritano, ma anche per coloro i quali proprio all’ultimo momento decideranno di immatricolarsi in uno dei corsi dell’Ateneo.

 
Immatricolazioni e iscrizioni. Entro il 31 dicembre è ancora possibile, pagando una mora di 28 euro, immatricolarsi ai Corsi di Laurea triennali, magistrali ed a ciclo unico non a numero programmato (fatti salvi scorrimenti di graduatoria ed alcune eccezioni) e iscriversi agli anni successivi. Il sistema on-line permetterà di eseguire la procedura e di pagare la tassa. Alla riapertura degli uffici (7 gennaio), ove necessario (nuove immatricolazioni), si potrà consegnare la necessaria documentazione cartacea alla Segreteria studenti del Corso di Laurea. Ci si potrà parimenti rivolgere alla Segreteria studenti per quanto riguarda la mora.

 

Isee/Iseeu. Per pagare la tassa a saldo/conguaglio, che si aggiunge a quella di iscrizione, gli studenti dovranno dichiarare la fascia di reddito di appartenenza, così da consentire all’Ateneo il calcolo della retta. Per farlo, dovranno recarsi entro il 31 dicembre presso uno dei CAF convenzionati con l’Università di Messina, che operano in tutto il territorio di riferimento, fornendo i dati di reddito del proprio nucleo familiare (anno 2013) al fine di procedere alla compilazione del modello ISEE/ISEEU. Per gli studenti il servizio sarà gratuito. A quel punto, sarà direttamente compito del CAF trasmettere telematicamente i dati all’Ateneo, che provvederà al calcolo della tassa e aggiornerà la pagina personale dello studente. Se, invece, ci si reca in un CAF non convenzionato, occorrerà fornire la certificazione direttamente all’Ateneo. Vista la chiusura degli uffici amministrativi, si potrà utilizzare (sempre entro il 31 dicembre) la posta certificata (protocollo@pec.unime.it) oppure la posta tradizionale, indirizzando la documentazione a: Università degli Studi di Messina, Direzione Generale – Settore Gestione Documentale – p.zza Pugliatti 1 – 98122 Messina. Può verificarsi un ulteriore caso. Gli studenti, infatti, potrebbero essersi rivolti a un CAF quando questo non era ancora convenzionato. Se lo stesso CAF si è convenzionato successivamente, probabilmente ha proceduto all’invito della documentazione in automatico. Conviene, tuttavia, accertarmene rivolgendosi al CAF in questione.

 
Istanze di nulla osta al trasferimento ad altra Università. Anche in questo caso le richieste devono essere presentate al Rettore non oltre il 31 dicembre. Vista la chiusura degli uffici amministrativi, si potrà utilizzare (sempre entro il 31 dicembre) la posta certificata (protocollo@pec.unime.it) oppure la posta tradizionale, indirizzando la documentazione a: Università degli Studi di Messina, Direzione Generale – Settore Gestione Documentale – p.zza Pugliatti 1 – 98122 Messina. Per quanto riguarda il pagamento della tassa di trasferimento in uscita, ci si dovrà rivolgere alla Segreteria del Corso di Laurea in cui si era iscritti, alla riapertura. Per quanto concerne i trasferimenti in entrata, invece, saranno accettati fino al 1º febbraio.

 
Tesserini Atm. Dal 1º gennaio, una novità per gli studenti di Unime intenzionati a fruire del servizio pubblico Atm (bus e tram) gratuitamente. In vettura, infatti, occorrerà esibire un apposito tesserino che verrà rilasciato secondo le modalità previste, direttamente dall’Azienda trasporti. Con la nuova convenzione è possibile viaggiare gratuitamente su autobus e tram dal lunedì al sabato (con la precedente convenzione era possibile utilizzare solo il tram, dal lunedì al venerdì, fatta eccezione per gli studenti del Policlinico che viaggiavano gratuitamente anche il sabato). (SimInt)

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it