Concerto di Capodanno: teatro affollato per l’omaggio al nuovo anno, con Gilda Buttà guest star (video)

199

Atmosfere d’oltreoceano sulle note di Gershwin, autore preferito dalla pianista Gilda Buttà, accolta calorosamente dal pubblico messinese che dopo anni di straordinari successi in giro per il mondo, l’ha ritrovata accompagnata dalla brava orchestra del Teatro Vittorio Emanuele.

Atmosfere eleganti sul palco, un pò meno in platea. Ma si sa che a Capodanno tutto è “concesso”, soprattutto per un pubblico d’occasione.

Il Concerto ha regalato fluide emozioni, grazie alla vivace direzione del Maestro Marco Alibrando, che ha salutato con un gradito fuoriprogramma, regalando la classica Marcia di Radetzky a quanti attendevano di accompagnare con gli applausi tutta l’orchestra.

Dall’ Overture dal Guglielmo Tell di Rossini, al classico Valzer di Strauss, è stato un crescendo giocoso: uno scrigno che ha concentrato nella parte centrale la perla Gilda Buttà. Con I got Rhythm Variations e Rhapsody in Blue, la famosa pianista di ritorno da un lungo tour in oriente, ha interpretato con la forza e l’eleganza che la contraddistinguono due classici del suo repertorio, senza tuttavia manifestare troppo coinvolgimento nei confronti di pubblico e orchestra, e senza concedersi ad un bis.

Sul palco, invece, per un fuoriprogramma dall’atmosfera natalizia, il direttore Giovanni Renzo.

Un Concerto simpatico, ma senza pretese. Non ha scaldato i cuori, ma è stata una piacevolissima performance.

E per finire, brindisi nel foyer per salutare il 2016. (@Pal.Ma.)

 

 

 

 

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it