Panathlon Club Junior Messina partecipa al progetto “Ali Spiegate”

pana junior

Il Panathlon Club Junior Messina è stato coinvolto per la parte dell’Attività motoria adattata. Il primo appuntamento si è svolto sabato 7 maggio. I prossimi appuntamenti il 14, 21 e 28 dello stesso mese. Soddisfatti i giovani Panathleti coinvolti nel progetto.

Messina, 13 maggio ’16. Il Panathlon Club Junior di Messina, con 8 dei suoi membri, ha preso parte al progetto “Ali Spiegate”, organizzato da Ali di Cristallo Onlus in collaborazione con l’associazione di volontariato L’Aquilone. Il progetto, ideato dalla dott.ssa Maria Grazia Maggio di Ali di Cristallo, ha lo scopo di promuovere il benessere psicofisico e motorio nei soggetti affetti da Sindrome dello Spettro Autistico. Grazie all’impegno del dott. Nunzio De Salvo, lauerato in Scienze Motorie e responsabile della commissione Sport Disabili del Club, Panathlon Junior è stato inserito nel progetto per la programmazione e la somministrazione dell’Attività motoria adattata a questa tipologia di soggetti. La prima parte del progetto si è svolta sabato 7 maggio presso l’Istituto delle Figlie del Divino Zelo (Villaggio Annunziata) e l’appuntamento è rinnovato anche per le giornate del 14 (presso Santuario della Madonna della Guardia – Faro Superiore), 21 e 28 (Divino Zelo) dello stesso mese. Per quanto riguarda l’appuntamento del 7 maggio, hanno partecipato, oltre alle suddette organizzazioni, anche cinque giovani laureandi e laureande del corso di laurea in triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche dell’Università degli Studi di Messina. Presenti circa 10 bambini autistici con età che va dagli 8 ai 12 anni. Si è anche perfettamente integrato un soggetto fuori dallo Spettro conclamato ma affetto da ADHD (Disturbo da Deficit di Attenzione/Iperattività). Le attività hanno avuto inizio alle 16.30 con il gioco di incastri con puzzle, l’avvolgimento e svolgimento di una fune attorno al pilastro della sala laboratorio, un gioco di psicomotricità con sviluppo delle capacità grosso motorie (passa il bastone dentro il conetto) ed infine il gioco dell’arcobaleno, con sviluppo di abilità comunicative e logico-matematiche. La giornata sì è conclusa con il momento dedicato alla Pet Therapy. Grande soddisfazione è stata espressa al termine del primo incontro dal dott. Nunzio De Salvo, anche a nome dei giovani panathleti coinvolti, tutti laureandi o laureati in Scienze Motorie presso l’Ateneo di Messina, che, attraverso questa iniziativa, stanno maturando un’importante esparienza professionalizzante.

Addetto Stampa

Panathlon Club Junior Messina

Simone Intelisano

3425839153

simoneintelisano@gmail.com

 

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it