I candidati all’Ars Corvaja e Amata indagati per falso in bilancio

Riprenderà il 30 ottobre il processo per i falsi in bilancio del Comune di Messina tra il 2009 e il 2012, inchiesta basata sulla consulenza del professore Vito Tatò.
A sedere sul banco degli imputati, in un processo che si profila lunghissimo: Francesco Aiello, il segretario comunale del tempo Santi Alligo, Antonio Amato, Roberto Aricò, Attilio Camaioni, l’ex ragioniere generale Ferdinando Coglitore, Giovanni Di Leo, Domenico Donato, Carmelo Famà, Carmelo Giardina, Diane Litrico, Domenico Manna, Giuseppe Mauro, Giuseppe Puglisi, Vincenzo Schiera, Dario Zaccone, Domenico Maesano, Giancarlo Panzera, l’ex segretario comunale Filippo Ribaudo.
Tra gli imputati anche l’ex sindaco Giuseppe Buzzanca,  e i componenti della sua allora Giunta Pinella Aliberti, Elvira Amata, Melino Capone, Dario Caroniti, Giuseppe Corvaja, Pippo Isgrò, Salvatore Magazzù, Orazio Miloro, Franco Mondello, Giorgio Muscolino, Giuseppe Rao, Carmelo Santalco, Gianfranco Scoglio, Roberto Sparso.
Giuseppe Corvaja è candidato all’Ars in Noi con Salvini-FdI come Elvira Amata. (@Gianfranco Pensavalli)

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it