Unime, un questionario per migliorare i trasporti. Tesserino Atm già disponibile

Un questionario riservato agli studenti per migliorare il sistema dei trasporti. E’ l’ultima iniziativa dell’Università degli Studi di Messina, resa nota questa mattina nel sito ufficiale dell’Ateneo. Infatti, tutti gli studenti hanno ricevuto, via mail, un questionario che analizza gli spostamenti casa-Università, allo scopo di attuare nuove e più efficienti strategie per migliorare l’accessibilità ai luoghi di studio dell’Ateneo. I dati, rilevati per l’anno 2014, forniranno informazioni riguardo a modalità di spostamento, livello di soddisfazione, apertura a modalità alternative di spostamento. Attraverso l’esperienza quotidiana degli studenti, così, sarà possibile promuovere scelte di trasporto efficienti (con particolare riferimento ai poli decentrati) e dirette a favorire la sostenibilità ambientale. L’iniziativa è diretta dalla professoressa Adele Marino, Mobility Manager dell’Ateneo, in collaborazione con la Commissione Customer Satisfaction di Unime.

 
Fondamentale, ovviamente, la collaborazione di tutta la comunità studentesca. Bastano pochi minuti per rispondere al sondaggio. Tante le domande presenti all’interno: dai mezzi di trasporto utilizzati per recarsi a lezione, fino ai parcheggi utilizzati, passando per alcune proposte per il futuro (come l’intenzione di utilizzare forme di trasporto di gruppo, come bus o taxi, organizzati dall’Ateneo).  Gli studenti dovranno collegarsi all’area webmail e seguire le istruzioni per l’autenticazione. Per accedere alla casella di posta, è necessario inserire il proprio codice fiscale seguito da “@studenti.unime.it”. La password è quella che viene utilizzata per accedere al portale Esse3. A quel punto troveranno nella casella mail il link al questionario (per motivi di sicurezza, l’accesso è consentito solo con queste modalità). Si può comunque chiedere assistenza tecnica all’indirizzo e-mail dedicato: customer@unime.it

 
Intanto è iniziata, presso gli uffici Atm di via La Farina 336, la distribuzione dei tesserini che dal prossimo 1 gennaio saranno obbligatori per potere utilizzare gratuitamente tram e bus dell’azienda di trasporto. I primi studenti, nei giorni scorsi, si sono già recati all’Ufficio Abbonamenti e Vendita Titoli di Viaggio, aperti ogni mattina dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12,30 e di pomeriggio, dalle 15,30 alle 16,30, il martedì ed il giovedì. Dal corrente anno accademico, la convenzione tra l’Università e l’Atm consente sin da ora l’uso gratuito non solo del tram, ma anche di tutti i bus delle linee urbane. Ne possono usufruire studenti, borsisti, assegnisti e dottorandi. Se, però, fino al 31 dicembre basterà esibire in vettura un documento di identità ed il bollettino Mav di avvenuto pagamento della iscrizione (per gli studenti) oppure certificazione rilasciata dalla Struttura/Dipartimento di appartenenza che dimostri l’iscrizione o, comunque, lo status (per assegnisti, borsisti e dottorandi), dal 1 gennaio 2015 sarà necessario un apposito tesserino che verrà rilasciato secondo le modalità previste. L’Ateneo consiglia di dotarsene il prima possibile e non soltanto all’approssimarsi della scadenza. In questo modo, il lavoro degli uffici potrà essere più rapido e non si dovranno affrontare tempi di attesa. (SimInt)

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it