#Messinasenzacqua: Bypass completato. Iniziano le operazioni di immissione di acqua in condotta

Terminata nella notte la stesura di tutte e tre le tubazioni, questa mattina è iniziata la messa in opera dell’impianto. Dopo i necessari test, si è dato il via al riempimento, attraverso una delle tre tubazioni, del tratto di acquedotto di Fiumefreddo che era rimasto vuoto dal giorno della rottura. Attualmente, il flusso di alimentazione dei serbatoi principali della rete idrica cittadina si aggira su valori di circa 600 litri/sec provenienti da Alcantara, Santissima e pozzi cittadini. Dal primo pomeriggio, se non ci saranno imprevisti, dovrebbero iniziare a registrarsi gli aumenti di portata proprio grazie alla prima messa in opera dei lavori realizzati in questi giorni.

Installato nei giorni scorsi il sistema di monitoraggio, le informazioni sul comportamento della frana vengono acquisite con regolarità attraverso il sistema SAR.

Contemporaneamente, sono stati avviati i lavori per la realizzazione del sistema di drenaggio dell’acqua dal corpo di frana ai fini della stabilizzazione del versante ed è stato avviato il complessivo programma di indagini geognostiche.

Intanto prosegue l’impegno del Centro Coordinamento Emergenza per assicurare la distribuzione d’acqua la cui percentuale di richieste è stata soddisfatta al 100% con oltre  750 mc smistati.

Oggi saranno operative 34 autobotti su 10 punti fissi e per il rifornimento di scuole, presidi sanitari, e serbatoi di condomini privati nelle zone in cui si sono registrate le maggiori criticità. Si evidenzia che la riduzione delle autobotti dipende dall’attività continuativa, anche notturna, assicurata dall’Esercito e dalla chiusura delle attività scolastische e degli uffici pubblici.

L’acqua donata continua ad essere distribuita sia porta a porta dai volontari di protezione civile, sia nel punti fissi presso Autparco AMAM e in via Acireale presso Protezione civile comunale, sia nei punti mobili individuati dai consigli circoscrizionali per sopperire alle maggiori necessità rilevate sul territorio

 

Le operazioni di pompaggio tra la nave cisterna ed il serbatoio di Torre Vittoria sono state ultimate senza problemi in attesa che domattina possano riprendere con un altro carico.

È utile ricordare, inoltre, che dal suo insediamento il Centro di Coordinamento dell’Emergenza si avvale dei numeri di telefono 0902985454, linea dedicata alle esigenze del soggetti deboli, 0902985455, per le segnalazioni da parte di privati, scuole ecc., oltre che dell’indirizzo e-mail emergenzaidricamessina.matmez@protezionecivilesicilia.it e del fax 0902985442.

 

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it