“Siamo più della metà”: a Palazzo Zanca performance e interventi per la Festa della Donna

Ritorna, dopo il successo dell’anno scorso, la II^ edizione dell’evento che si svolgerà domani, sabato 5, nel Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca, organizzata dal Gruppo Pari Opportunità di CMdB in collaborazione con l’assessora alle Pari Opportunità, Patrizia Panarello.

La serata sarà animata da interventi e performance artistiche; nell’atrio si potranno visitare mostre e postazioni dedicate all’artigianato e alla gastronomia, così come si evince dalla locandina curata da Flavia Tortorella dell’Istituto Antonello.

“L’indole e la capacità delle donne messinesi – ha sottolineato l’assessora Panarello – saranno raccontate attraverso la musica, la fotografia, l’artigianato, la gastronomia, lo sport, testimonianze, video filmati e mostre artistiche”.

All’evento saranno presenti, tra le altre, Sefora Adamovic, Emilia Ammirato, Francesca Borgia, Marica Calogero, il duo Gemelle Palazzolo, Ivana Risitano, Margherita Smedile, Cooperativa Lunaria e nuove, Maria Baronello, Giuseppina Borghese, Eleonora Bovo, Rosamaria Crupi, Michela De Domenico, Cettina Donato, Giulia Fasolo, Angela Manca, Olga Nassis, Laura Paradiso, Simona Rando, Elisabetta Reale, Cristina Scotto, Krizia Sitajolo (*Danzarte” di Giovanna Tedesco) e Donatella Venuti. Saranno inoltre allestite le mostre di toponomastica femminile sulle Madri della Patria, Paesaggi di Carla Bonomo, Freedom Flotilla 2015 a Messina di Rosaria Colica, Donne di Anna Giamporcaro, Migranti di Lucia Florio, Donne in lotta di Corrado Speziale, Le Donne dell’Istituto Antonello, i disegni “Sessualità e identità di genere” di Sefora Adamovic e le Citazioni celebri sulle donne di Lilli Jeni.

La manifestazione, che sarà presentata anche quest’anno da Palmira Mancuso, direttora di Messinaora, in collaborazione con l’esperto del Sindaco alla comunicazione, Giampiero Neri, si colora di uno scopo politico-sociale e culturale specifico dal momento che, in occasione della visita, che si terrà dal 5 al 7 marzo a Messina, di una delegazione della coalizione internazionale della Freedom Flotilla 2016 (che anche quest’anno passerà da Messina diretta a Gaza), il Gruppo pari opportunità di CMdB ha deciso di sostenerla e finanziarla, organizzando un aperitivo solidale “Bello e buono – dolce o salato” con annesso concorso, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla Freedom Flotilla 2016.

All’iniziativa interverrà Renè Abu Roub, in rappresentanza della comunità palestinese a Messina, e Wendy Goldsmith della coalizione internazionale Freedom Flotilla 2016.

“Chiediamo a tutte e tutti – ha ribadito Patrizia Panarello – di essere solidali con questa iniziativa ed aderire alla Freedom Flotilla 2016 (http://www.freedomflotilla.it), condividendo questo momento di festa con tutte noi, per celebrare i talenti, la forza e l’autodeterminazione delle donne, stanche dell’immagine stereotipata di “vittime” per scoprirsi e presentarsi come protagoniste. Ringraziamo quante e quanti si sono spesi per l’organizzazione e la realizzazione dell’evento, i ristoratori “La Buona Forchetta”, il Panificio Masino Arena, la Pizzeria Iyad, il Ristorante Redentor, il personale del Comune di Messina”. Ulteriori informazioni alla pagina FB evento https://www.facebook.com/events/1675615872724175/permalink/1683226991963063/ . Il gruppo pari opportunità di Cambiamo Messina dal basso è nato il 24 ottobre 2013, la sua mail: coordinamentopariopportunita@gmail.com e la sua pagina FB https://www.facebook.com/Gruppo-pari-opportunit%C3%A0-Cambiamo-Messina-dal-basso-1551246905101104/

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it