Casse del Comune: i 72 milioni sono serviti. I commenti di Fratelli d’Italia

Quel previsionale tanto atteso e, alla fine, votato favorevolmente da 14 consiglieri, in nome del senso di responsabilità -spesso urlato al vento- inizia a dare i propri frutti. Quali? Il tanto agognato arrivo dei 72 milioni di euro da Roma che, ieri, è stato annunciato da un decreto ministeriale giunto a Palazzo Zanca. Una conferma d’aver scelto la strada corretta secondo il centro destra le cui forze azzurre e FdI hanno detto sì al documento economico la scorsa settimana. Un commento a riguardo arriva dalla neomeloniana Elvira Amata: “Io e gli altri nove miei colleghi abbiamo abbandonato per un attimo gli steccati politici, schierandoci indistintamente dalla parte delle fasce più deboli che aspettavano l’arrivo di questi fondi. Anche io in qualità di consigliera di Fratelli d’Italia ho voluto dare un segnale forte, esponendomi alle critiche di chi adesso gioca a fare l’oppositore.

Come sempre parlano i fatti che ci dicono che chi fugge davanti alle responsabilità politiche ha torto sempre e comunque”. Non sono in effetti mancate le polemiche -e anche i silenzi al vetriolo- tra i consiglieri che hanno partecipato alla votazione -consentendo così vi fosse il numero legale- nel dopo voto. Dopo il decreto adesso è la volta di passare dalle parole ai fatti: “Ora la palla passa all’amministrazione”, continua la consigliera. “Grazie a questi fondi si potranno pagare stipendi e garantire servizi importanti”, e la speranza è che questi soldi non restino imbrigliati tra le maglie della burocrazia e presto giungano nelle tasche dei lavoratori a cui si è già chiesto di pazientare oltremodo.

 

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it