TIFONE HAIYAN: IL DRAMMA DELLE FILIPPINE, LA CARITAS DI MESSINA AVVIA RACCOLTA FONDI

Un disastro di dimensioni colossali, classificato come uno dei più forti cicloni tropicali mai registrati. Il suo nome è tifone Haiyan, si è sviluppato lo scorso 2 novembre a sud est di Pohnpei, nell’Oceano Pacifico occidentale, per poi spostarsi verso ovest dove, favorito da un ambiente di venti leggeri e temperature calde, si è trasformato in una tempesta tropicale, un vero e proprio super tifone, che ha colpito le Filippine l’8 novembre scorso, portando con sé devastazione e morte. Il bilancio è tragico, le autorità locali parlano di più di diecimila morti e la paura più grande è che questo già immenso numero sia destinato ad aumentare.

Inevitabile l’immediata mobilitazione mondiale per inviare aiuti di ogni genere alle popolazioni delle Filippine. La Commissione europea ha stanziato 3 milioni di euro che serviranno per garantire ai sopravvissuti al disastro ogni tipo di assistenza di cui necessitano, l’Unicef sta invece occupandosi dei circa quattro milioni di bambini coinvolti nella strage, le prime squadre di Medici Senza Frontiere sono già arrivate sul posto sabato scorso e la Caritas Italiana ha stanziato 100.000 euro per i primi interventi.

A tale proposito, la Caritas diocesana di Messina ha dato avvio a una raccolta fondi e le donazioni saranno inviate attraverso la Caritas Italiana in aiuto delle popolazioni colpite dal tifone Haiyan. Per qualunque tipo di informazione è possibile rivolgersi alla sede della Caritas di Messina a Provinciale, in via Emilia 19, oppure contattando la stessa sede al numero di tel. 090 9146045 o ancora via email all’indirizzo ufficiocaritas@diocesimessina.it. Le donazioni possono essere effettuate tramite conto corrente postale n.14591986 intestato a Caritas Diocesana Messina, conto corrente bancario presso Banco di Credito Cooperativo “Antonello da Messina”, piazza Duomo 15/17, Messina, intestato a Caritas Diocesana Messina, IBAN IT 24 T 07098 16500 000000000314, con causale “Tifone Filippine 2013”. (DEB.RU.)

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it