MOVIMENTO AGENDE ROSSE, PRESENTATO A MESSINA IL GRUPPO “GRAZIELLA CAMPAGNA”

E’ stato presentato questa mattina, nella sala ovale di palazzo Zanca, il gruppo messinese del Movimento Agende Rosse, dedicato a Graziella Campagna, giovane vittima della mafia, uccisa a Villafranca Tirrena nel 1985, quando aveva solo 17 anni, per aver trovato casualmente, mentre lavorava in lavanderia, un documento appartenente ad un certo Ingegner Cannata, che altro non era se non il latitante Gerlando Alberti. Il Movimento Agende Rosse è stato fondato nel 2009 da Salvatore Borsellino, fratello di Paolo, prendendo il nome dal colore dell’agenda scomparsa dal sedile dell’auto in cui viaggiava il magistrato poco prima della strage di via D’Amelio e dove lo stesso scriveva i suoi appunti e le sue riflessioni. “Scoprire la verità e fare luce sui moventi e sui mandanti di quella strage – spiega Diego Giannetto del Gruppo Graziella Campagna – è uno degli scopi principali del Movimento. Il Gruppo messinese sarà composto da tutti i cittadini che hanno questo desiderio”.

 
Giusy Mattaliano ha spiegato che la sezione cittadina del Movimento Agende Rosse organizzerà il prossimo Memorial Graziella Campagna e prenderà parte a tutti gli altri eventi in sua memoria, oltre a partecipare attivamente al progetto “I 100 passi delle scuole”, realizzato per proporre attività di conoscenza e approfondimento rivolte agli studenti, creando una rete cittadina scolastica al fine di rafforzare il senso di identità territoriale. Presente anche Pasquale Campagna, il quale ringraziando il Movimento a nome della famiglia, ha annunciato che la sorella Graziella verrà ricordata al Palacultura il 12 dicembre, nel giorno del 29esimo anniversario del suo assassinio. “Questo movimento – ha detto Pasquale Campagna – deve servire a sensibilizzare le nostre zone, soprattutto dopo gli inaccettabili episodi recenti, relativi all’incendiamento delle auto di alcuni docenti”.

 
Daniele Zuccarello (Pd), ha partecipato alla presentazione a nome di tutto il consiglio comunale ed ha approfittato dell’occasione per annunciare ufficialmente che presenterà durante le prossime sedute una delibera dove chiederà di intitolare proprio a Graziella Campagna la sala dello stesso consiglio o la sala Commissioni: “Il suo nome – ha concluso Zuccarello – deve risuonare come un simbolo per tutti noi”.
A concludere la presentazione è stato il sindaco Renato Accorinti, il quale ha paragonato le famiglie Borsellino e Campagna, “accomunate dalla voglia di cambiamento”. Il Sindaco è tornato poi sul tema della sensibilizzazione nelle scuole, annunciando inoltre che il prossimo 22 ottobre vi sarà, al Teatro Vittorio Emanuele, l’inaugurazione dell’anno scolastico: “Il cambiamento non può non partire dalle scuole – ha spiegato Accorinti – perché è composta da chi rappresenterà il futuro. Nella mia carriera da docente ho fatto vedere il film “I Cento passi” (che raccconta la storia di Peppino Impastato, nda) a tutti i miei studenti ed anche a quelli di altre classi e scuole, perché parla di una storia che tutti devono conoscere”. Accorinti ha concluso ricordando di aver partecipato al ricordo di Peppino Impastato: “trovo assurdo il fatto di essere stato, a 36 anni dalla sua uccisione, il primo sindaco messinese ad aver partecipato alla commemorazione di Peppino”.

 
Il Gruppo Graziella Campagna del Movimento Agende Rosse è attualmente composto da 12 membri e chi vuole farne parte può contattare la segreteria organizzativa all’indirizzo agenderossemessina@gmail.com o al gruppo Facebook Movimento Agende Rosse Messina. @SimoneIntelisano

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it