Salute senza frontiere, accesso alle cure per tutti a Messina: ecco dove

Una campagna di comunicazione per informare i cittadini (stranieri e non) e riaffermare il ruolo centrale degli ambulatori sociali gratuiti presenti da alcuni anni in città, presso l’Help Center della Caritas Diocesana (Stazione Centrale) e presso l’istituto Cristo Re dei Padri Rogazionisti, che forniscono assistenza sanitaria gratuita a tutti, ai cittadini italiani e stranieri, quotidianamente e senza discriminazioni.
Ricordando anche che a questi si aggiunge l’ambulatorio medico per stranieri dell’ASP che offre prestazioni sanitarie a tutti i cittadini in possesso di codice STP/ENI.

A 70 anni dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, l’Ufficio Diocesano Migrantes ed il Gruppo Emergency di Messina lanciano la campagna “Salute Senza Frontiere: accesso alle cure per tutti”.
Dopo l’entrata in vigore del Decreto “Immigrazione e Sicurezza”, le principali organizzazioni medico-umanitarie italiane impegnate sui temi delle migrazioni e dell’asilo, hanno espresso profonda preoccupazione per le implicazioni della nuova legge sulla salute dei migranti, attraverso una lettera inviata ai Presidenti dei Gruppi Parlamentari di Camera e Senato.

A preoccupare è la minore capacità di accesso al sistema sanitario nazionale che avranno richiedenti asilo e rifugiati sul territorio italiano, con l’abrogazione del permesso di soggiorno per motivi umanitari. Inoltre, con la riforma del sistema di accoglienza Sprar, persone vulnerabili come anziani, donne incinte, persone affette da disabilità, genitori soli con figli minori, vittime di tortura o violenze, verranno inserite in centri che non prevedono misure adeguate alle loro specifiche vulnerabilità.

Altre criticità derivano dall’allungamento dei tempi di trattenimento negli Hotspot (come quello di c.da Bisconte) e nei Centri di Permanenza e Rimpatrio (ex CIE), per cui persone che non hanno commesso alcun reato potranno esser sottoposte a periodi di detenzione fino a 7 mesi; dalla mancata iscrizione all’anagrafe dei residenti, di fatto un ostacolo per l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale; dal divieto di ingresso in alcune aree delle città (il cosiddetto Daspo urbano) che, quando applicato ai presidi ospedalieri, ostacola l’accesso alle cure, limitando i diritti costituzionali e violando il codice di deontologia medica.

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”, questo il primo articolo della Dichiarazione che 70 anni fa, profeticamente, sanciva la messa al bando di ogni discriminazione e la necessità di garantire a tutti, per diritto, l’accesso alle cure ed alle pratiche sanitarie, principio presente anche nell’Art.32 della Costituzione Italiana: “La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”.
Crediamo che difendere i diritti oggi significhi leggere bisogni, immaginare soluzioni, costruire e difendere pratiche quotidiane di mutualismo.

Obiettivi della campagna sono:
• sensibilizzare la cittadinanza, ed in particolare i cittadini stranieri, sul diritto alla salute
• reclutare personale medico ed infermieristico volontario, psicologi e mediatori culturali, fornendo una
formazione di base sui diritti dei cittadini stranieri e sui doveri del medico
• diffondere gli orari di apertura degli ambulatori sociali e le tipologie di prestazioni nelle quattro lingue
veicolari (italiano, inglese, francese, arabo)
• diffondere la cultura della prevenzione e dei “determinanti sociali” della salute
• raccolta farmaci e fondi per dispensario farmaceutico gratuito
• Monitoraggio, raccolta dati e pubblicazione report

CONTATTI:
Tutte le informazioni saranno veicolate attraverso la pagina facebook: https://www.facebook.com/AccessoAlleCureMessina
Per info, o adesioni alla campagna: [email protected]
Se sei un medico, psicologo, mediatore culturale e vuoi collaborare con gli ambulatori sociali, scrivi a:
curepertutti.messin[email protected]

HELP CENTER
P.zza Stazione
Lun: 16:00 – 18:00
Mer: 16:00 – 18:00
Unità di Strada: Mercoledì 19:30 – 21:00
AMBULATORIO PADRE ANNIBALE
Istituto Cristo Re, V.le Principe Umberto 89
Lun: 9:30 – 11:30
Mer: 9:30 – 11:30
Ven: 9:30 – 11:30
Negli stessi giorni, di pomeriggio, su prenotazione
AMBULATORIO PER STRANIERI – ASP
(solo per possessori di codici STP/ENI)
Pistunina (ME) S.S. 114, km 5400, Piano 2
Mer: 9:30 – 11:30
Gio: 9:30 – 11:30
* Rilascio codici STP/ENI: Palazzo Satellite, Via Tommaso Capra 1

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it