Wifi a Palazzo Zanca, la IV Commissione al lavoro

il Presidente della IV Commissione, consigliere Giovanni Scavello

Presieduta dal Consigliere comunale Giovanni Scavello, si è riunita la IV Commissione consiliare “Smart City” che, su input del Consigliere Giuseppe Schepis, ha trattato all’ordine del giorno l’argomento della connessione alla banda larga attraverso WiFi ed in particolare all’interno dei locali di Palazzo Zanca. Ospiti della seduta il responsabile Placido Accolla e il funzionario Antonio Caridi del dipartimento dei Servizi Informativi (ex CED) del Comune di Messina. “Nel corso dei lavori, su iniziativa del collega Giuseppe Schepis, sempre attento e propositivo sulle tematiche che riguardano la digitalizzazione, – dichiara il Presidente Scavello – si è discussa e approfondita la possibilità di collegarsi e navigare gratuitamente su internet grazie alla rete WiFi installata all’interno del palazzo municipale. La rete si chiama — grazie alla quale, residenti, studenti, visitatori e turisti hanno la possibilità di collegarsi attraverso un’autenticazione semplice e molto veloce, con le stesse credenziali dei propri account Google, Facebook, Twitter o semplicemente richiedendo il nome utente e password direttamente presso gli uffici comunali. Durante i lavori della Commissione gli ospiti hanno fatto presente che sono in fase di completamento dei progetti a valere sul PON Metro (Agorà, [email protected]) che tra l’altro andranno a potenziare l’attuale connettività offerta ai cittadini non limitandola solo ai locali di Palazzo Zanca, ma che potrebbe servire anche Piazza Unione Europea (Piazza Municipio), con interventi che prevedono l’installazione di hotspot di ultima generazione sul tetto del Municipio in grado di garantire la copertura dell’intera piazza. Inoltre, dagli stessi, è arrivata la richiesta di una proficua collaborazione con il Civico Consesso (organo rappresentativo dell’intera popolazione), accolta favorevolmente da tutti i colleghi commissari, per la pubblicizzazione dei servizi al cittadino e per la redazione di un nuovo regolamento che disciplini l’utilizzo del WiFi e dei relativi servizi informatici. Sono particolarmente soddisfatto dei lavori – conclude Scavello – in quanto sono emerse le grandi potenzialità di sviluppo del sistema che consente di sfruttare tutte le funzionalità che il web mette a disposizione dall’invio e ricezione di e-mail a servizi presenti sul portale del Comune di Messina o semplicemente invio messaggi attraverso i programmi di messaggistica istantanea (whatsapp, messanger, ecc….)”.

Partecipa alla discussione. Commenta l'articolo su Messinaora.it